Il vescovo ad Acquappesa per le cresime

Riceviamo da Rita Scorzo queste considerazioni sulla giornata di domenica 9 dicembre e pubblichiamo:

di Rita Scorzo

In una domenica fredda di dicembre, nella Parrocchia “S. Maria del Rifugio”,   il nostro vescovo Mons. Leonardo Bonanno durante la  S. Messa, concelebrata con i sacerdoti Don Giacomo e Don Lillino, ha conferito le cresime ai ragazzi, che con grande emozione hanno accolto questo Sacramento. Durante l’omelia il vescovo ha fatto notare ai presenti la figura di Giovanni Battista sostenendo che egli si paragona a una voce indistinta che annuncia la venuta di Gesu’ Cristo, sottolineando che dopo di lui qualcun’altro verra’. Afferma che Giovanni Battista crede in Dio , nel suo Amore. Amore spigionato da Gesu’ che nasce. Ci ha fatto notare che ogni Natale puo’ rinforzare questa conoscenza e che Giovanni Battista e’ nell’ottica di questo itinerario. Con veemenza ci porta alla conoscenza  che il cuore dell’uomo e’ segnato dalla saggezza greca la quale riconosce l’amore, senza di essa si muore. Questo ci fa capire quanto sia importante lasciarsi avvolgere da questo Amore. In ricordo del Beato Papa Woityla abbiamo ascoltato, come durante il giubileo del 2000,  egli cito’ il versetto “se il sale non ha sapore che se ne fa”, anche mons. leonardo rivolgendosi ai giovani  parla di questo versetto, per farci capire che l’Amore di Gesu’ e’ la nostra salvezza. Guai se restassimo come quelle canne esposte al vento, senza seguire la via Maestra. Grazie Gesu’ per averci fatto capire quanto sia importante il Tuo Amore, in questo tempo di smarrimento. Grazie al nostro Vescovo Mons. Leonardo che ci ha graziati con la sua presenza e con questo straordinario insegnamento. Grazie a Don Giacomo e Don Lillino che hanno preparato questi giovani a questo incontro maturo con Gesu’.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento